15,000 ฿ to 200,000 ฿

More Search Options

2,500,000 ฿ to 90,000,000 ฿

More Search Options
We found 0 results. View results
Your search results

Smartphone Xiaomi, Quale Comprare

Posted by Aun Writer on May 29, 2022
0

Questi modelli hanno una memoria fino a 256 GB, un processore 845 o 855, 6/8 GB di RAM e alcuni in particolare vantano una fotocamera di assoluto prestigio. Lo Xiaomi Mi MIX 2S, il Mi 8, il Mi MIX 3 e il Mi 9 infatti, hanno prestazioni fotografiche che non invidiano nulla ai top di gamma dei principali competitor. Il Mi MIX 3 e il Mi 9 che sono attualmente i top di gamma del brand cinese, hanno un display OLED senza bordi, il secondo con un notch a goccia molto elegante. La strategia del rapporto qualità/prezzo però è stata accoppiata a una vera e propria saturazione operata da Xiaomi in determinati segmenti di mercato.

Questo ritardo è dovuto al fatto che Xiaomi preferisce appoggiarsi ad Android, ma di fatto utilizza un sistema operativo autonomo. Il modulo posteriore, sgargiante ed estremo anche per via della presenza di un display dedicato (all’occorrenza sfruttabile come alternativa all’always-on display), è il vero fiore all’occhiello di questo modello. Sporge parecchio, anche oltre i limiti del buon senso, ma offre un chiaro valore aggiunto non solo rispettop al Mi 11, ma anche rispetto a qualsiasi altro smartphone della concorrenza escludendo solo pochi modelli. Insomma, chiunque sia un fanatico della mobile photography non può che considerare l’acquisto di Mi 11 Ultra, a patto di accettarne i compromessi in fatto di usabilità. Ok abbiamo già affrontato il tema dell’autonomia da cui avrete già appreso la bontà di questo top di gamma che risponde al nome di Xiaomi 11T Pro, device che a livello estetico non offre particolare iconicità ma che sa farsi apprezzare per l’ottima costruzione e materiali impiegati. Parliamo di una scocca in vetro che va ad affusolarsi lungo i profili e che risulta particolarmente gradevole anche nella colorazione grafite, la cui verniciatura ricorda l’effetto del metallo spazzolato.

Un altro punto di forza è la fotocamera, dotata di un potente sensore da 108 MP. Ciò è ulteriormente migliorato dall’intelligenza artificiale che consente di registrare video in 8K. È altresì presente una tecnologia 5G, quindi la connessione sarà sempre stabile e veloce. Il display Full HD+, inoltre, ha una luminosità massima di 1200 nits, per una grafica eccellente.

Telefonino.net è dal 1998 un punto di riferimento per la telefonia mobile i tablet e gli operatori TLC. Oltre alle schede tecniche e alle prove dei migliori smartphone Android e IOS, il sito vanta la più grande community italiana sulla telefonia e le tariffe telefoniche. Xiaomi è un brand amato da milioni di appassionati grazie agli smartphone della serie principale e ai sotto-brand Redmi e Poco. Rappresentano la visione del fondatore Lei Jun di rendere l’alta qualità accessibile a tutti.

La porta USB ormai viene usata quasi solo esclusivamente per la ricarica, e anche se si devono trasferire dei file si può tranquillamente attendere qualche secondo in più, mentre il jack audio è un retaggio del passato. Avremmo sofferto solo se Xiaomi fosse stata una di quelle aziende, vedi LG, che tradizionalmente utilizza DAC di alta qualità per gli smartphone, ma crediamo che con jack o senza jack cambi davvero poco, siamo ormai nel mondo dell’audio senza fili. In generale quindi, per capire qual è il miglior smartphone Xiaomi secondo le proprie esigenze, si possono dividere i diversi modelli in fasce di prezzo e qualità. Il rapporto qualità-prezzo che http://coiico.intelec.es/come-resettare-xiaomi-mi-band/ comprende i componenti interni, la qualità di costruzione e la durabilità nel tempo. In alternativa si può scattare a 108MP ma sinceramente non ne vedo la necessità; notevole anche la resa in HDR nelle situazioni più complesse, insomma il livello di questa fotocamera è davvero altissimo. Giocare è un piacere per gli occhi; con questo display così ampio – e la GPU Adreno è quasi scontato dire che si hanno le chiavi per godersi i migliori titoli del Play Store al massimo dettaglio e, ancora una volta, senza mandare in fiamme lo smartphone.

  • Se devi fare lo smargiasso almeno non scegliere qualcuno che prova dieci volte i telefoni che provi tu, almeno.
  • Per quanto riguarda i top di gamma invece, il processore più gettonato è sicuramente Qualcomm Snapdragon 865, che oltre a prestazioni da primo della classe supporta le reti 5G.
  • Mi viene detto che se voglio avere riparato il telefono in garanzia devo cambiare il front (il segno della caduta è quasi impercettibile), quando il problema è che non si carica più.
  • Stupisce anche la registrazione video che può spingersi fino ad un 8K a 30 fps seppur con una limitazione di 8 minuti di cattura.
  • Le differenze sono evidenti soprattutto nel comparto fotografico, con Mi 11 che non offre un teleobiettivo e Mi 11 Ultra che propone un obiettivo periscopico da 120 millimetri.

Preparatevi ad essere stupiti ogni giorno con articoli, news, video, live e produzioni geniali. Presente infine la funzionalità always on, personalizzabile quel tanto che basta per renderla adatta ai gusti di tutti e tarare il suo impatto sulla batteria in base all’utilizzo che se ne vuole fare. La tecnologia di rete 5G è ormai alle porte e tutte le grandi aziende si stanno preparando al suo arrivo. I grandi marchi della telefonia mondiale hanno già annunciato i loro primi prodotti in grado di supportare il nuovo standard di rete e sfruttare sin da subito le innovazioni che saranno messe a disposizione dagli operatori.

Sembra aver subito invece uno stop il progetto Android One, che ha visto come ultimo smartphone coinvolto Mi A3. Si trattava in questo caso di una fork di Android completamente stock e con aggiornamenti gestiti direttamente da Google. Scattando con il Mi 11 5G ci siamo davvero divertiti, e dobbiamo dire che per certi aspetti anche l’assenza di uno zoom ottico non l’abbiamo sentita più di tanto. Certo, sarebbe stato meglio averlo su un telefono di questa classe ma la https://xiaomilatestnews.com/nuovi-widget-in-stile-ios-sbarcano-a-sorpresa-sulla-miui/ resa dello zoom digitale, che sfrutta il sensore da 108 megapixel, non è affatto da scartare. Purtroppo stiamo parlando di un prodotto di fascia alta indirizzato ad un pubblico che è anche molto esigente e spesso si chiede a prescindere il processore più potente, con la convinzione errata che sia il SoC a delineare la fascia di un prodotto. Il modello di business di Xiaomi è lavorare con bassi margini di profitto per vendere i suoi prodotti al prezzo più basso.

Compare Listings